Dai Campionati mondiali di bocce femminile al Circuito dei Mestieri Medievali, Bevagna spazia con disinvoltura dagli eventi sportivi a quelli culturali strappando a Foligno il primato di "centro del mondo".
A partire da oggi fino al 1° novembre, la città ripropone un viaggio alla scoperta delle tradizioni medievali, iniziativa che coinvolge gli artigiani e le loro botteghe.
Tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18 attraverso visite guidate sarà possibile carpire i segreti dei Cartai, dei Ceraioli, dei Dipintori e dei Tessitori.
La proposta, partita in via sperimentale nel 2004, ha suscitato grande interesse da parte dei visitatori che sono passati dalle 8.000 presenze nel 2007 alle oltre 10.000 nel 2008.
Un successo che a detta del sindaco Enrico Bastioli, è tanto più importante perché raggiunto in un momento di crisi.
"Bevagna ha messo in atto altri importanti interventi come il completamento della nuova sede museale, con una parte archeologica al piano terra, la biblioteca e la pinacoteca e un centro espositivo all'avanguardia.
Questo sforzo è stato possibile solo grazie al lavoro di squadra di tutta l'Amministrazione e alle maggiori capacità ricettive del comprensorio passato da poche centinaia di posti letto agli attuali 850.
Vogliamo portare a Bevagna un turismo di qualità e le Gaite e il Circuito dei Mestieri è qualità."
Realizzato in collaborazione con Sistema Museo, società promotrice dell'iniziativa e le istituzioni, il percorso cittadino è visitabile in circa due ore con un biglietto cumulativo che mostra i quattro mestieri più rappresentativi.
Non solo. C'è anche la possibilità di effettuare laboratori didattici su prenotazione. La responsabile di Sistema Museo, Cristina Vadalà ci tiene a precisare che il Circuito apre i battenti oggi ma in realtà è aperto tutto l'anno su richiesta.
Gli appuntamenti sono entusiasmanti e ghiotti. La Primavera Medievale comincia con due lezioni organizzate dal Centro studi sull'Alto Medioevo di Spoleto sulla trasmissione dell'esegesi patristica nella letteratura iberica delle origini e il mito dell'Irlanda nella cultura carolingia il 19 aprile.
A grande richiesta, si ripete la fantastica Notte Medievale il 2 maggio e, come sempre, il Mercato delle Gaite che si svolge dal 19 al 28 giugno.
Per chi ama la gastronomia storica, da non perdere le serate nelle taverne e le gare culinarie. Ci sarà anche la Manifestazione nazionale di Tiro con l'Arco per le vie del paese, un annullo filatelico e tantissimi punti di ristoro.
L'assessore al turismo e alla cultura del Comune di Bevagna, Oscar Proietti e il presidente dell'Associazione Mercato delle Gaite, Folco Barattini, si dichiarano soddisfatti del Circuito dei Mestieri che ha portato a Bevagna molti turisti stranieri e scolaresche da tutta Italia.
"Certo - dichiara l'assessore - ci piacerebbe vedere una maggiore partecipazione delle scuole della nostra regione e dell'Università, chissà in futuro questo si realizzerà."
Maria Cristina Mancini
Corriere dell'Umbria Sabato 28 Marzo 2009

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia