Convivio Epulonis a Gualdo Tadino

A Gualdo Tadino il medioevo torna in tavola con il tradizionale appuntamento del "Convivio Epulonis" giunto alla sua quindicesima edizione.
La cena avrà luogo domani sera alle 20 presso il cortile interno della Rocca Flea e gli invitati potranno prima assistere alla riproposizione di scene di vita medievale attraverso quadri e figuranti nel parco del castello federiciano.
Pur essendo infatti un concorso enogastronomico, una sfida a suon di portate medievali tra le quattro Porte di Gualdo Tadino, il Convivio Epulonis ha sempre di più accentuato negli anni la sua natura di manifestazione culturale curata fin nei minimi dettagli, grazie anche alla collaborazione del prof Antonio Pieretti dell'Università di Perugia, con l'intenzione di far rivivere in tutti i suoi aspetti quella che poteva essere una cena del 1400, con tanto di musici in costume che allieteranno la serata con i loro canti e le loro melodie.

Convivio Epulonis a Gualdo TadinoTutte le ricette del Convivio sono ispirate a testi dell'epoca, come l'Herbario Novo del gualdese Castore Durante, un libro risalente al 1585 dedicato alla meticolosa descrizione delle proprietà delle erbe sia da un punto di vista medicamentoso che da quello prettamente culinario, e preziosa è stata in tal senso l'opera di ricerca della commissione dell'Ente Giochi.
Ovviamente quella riproposta nel Convivio è una classica cena di un nobile signore medievale e tra i piatti presentati nelle edizioni passate si possono trovare: ravioli in tempo di carne (per i quali la cottura richiedeva il tempo di dieci paternostri), capretto arrosto in sapore, salsa verde, oca arrosto con salsa, torta de herbe, pan perso, frutta secca di stagione e vino liquoroso.
Pur variando in ogni edizione il menù della cena, vi è una costante nella preparazione delle pietanze da parte dei tavernieri delle Porte, ossia l'uso cospicuo di spezie, zenzero in particolare, secondo tradizione.
A presentare il Convivio Epulonis saranno il presidente dell'Ente Giochi Giuseppe Ascani, il Gonfaloniere Paolo Campioni, gli altri priori Stefano Franceschini, Fabio Ippoliti e Carlo Petrozzi e rispettive priore Monia Mattiacci, Silvia Cecconi, Cinzia Pellegrini e Paola Pascucci.
Nel corso della serata sarà inoltre assegnato il premio Bastula d'Oro ad un personaggio o ad una associazione particolarmente brillanti nella loro attività, ed un altro premio ad un personaggio del mondo dei Giochi, soprattutto delle taverne.
Al Convivio era stato invitato anche l'on. Gianni Letta, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che in una telefonata al Sindaco di Gualdo Roberto Morroni ha dovuto però declinare l'invito per impegni istituzionali confermando comunque l'intenzione di far visita alla città.
di Francesco Serroni
Il Messaggero Giovedì 3 Settembre 2009

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia