Tutto è pronto per un nuovo tuffo nel medioevo e la città si prepara a diventare per un fine settimana la capitale del tiro con la balestra. Infatti Gualdo Tadino ospiterà sabato e domenica prossima il XXVI campionato nazionale di tiro alla balestra antica, organizzato dalla Litab. Il campionato, che torna in città per la terza volta dopo le esperienze del 1990 e del 2000, è organizzato dalla compagnia balestrieri Waldum insieme all'Ente Giochi de le Porte, con la collaborazione del Comune di Gualdo Tadino e il patrocino di Regione, Provincia, Camera di Commercio di Perugia. Ventuno le compagnie di balestrieri della Litab che si contenderanno il titolo italiano. Le dodici compagnie di balestra da banco che si sfideranno nel campionato nazionale sono Assisi, Amelia, Chioggia, Norcia, Iglesias, Lucca, Pisa, Prarostino (To), Ventimiglia, Terra del Sole (Fc), Volterra, Gualdo Tadino. Oltre a queste la Litab comprende nove compagnie di balestra manesca: Cagli, Castiglion Fiorentino, Cerreto Guidi, Cortona, Firenze, Mondaino, Mondavio, Popoli, San Severino Marche. Il campionato sarà disputato a squadre e singolarmente, rigorosamente in costume d'epoca e con riproduzioni fedeli delle antiche balestre da banco. A mettere in palio il titolo di campione italiano sarà proprio un gualdese, il giovane Iacopo Concetti che un anno fa ha conquistato il titolo a Norcia, mentre sarà Ventimiglia la compagnia che arriverà a domenica con il titolo di campione italiano. Quello che attende la città il 12-13 giugno è sicuramente un grande appuntamento di livello nazionale che richiamerà tante persone. Infatti la compagnia balestrieri Waldum ha lavorato al meglio per presentare un'immagine della città che sarà un ottimo biglietto da visita nei confronti delle ventuno compagnie di balestrieri della Litab. Il programma prevede sabato 12 alle 15 presso piazza Garibaldi l'esibizione degli arcieri storici Medioevo fossatano, mentre alle 16 un corteo storico delle compagnie di Cagli, Castiglion Fiorentino e San Severino Marche muoverà da piazza Soprammuro passando da piazza Mazzini, corso Italia, piazza Martiri raggiungendo la stessa piazza Garibaldi per un'esibizione di tiro con la balestra manesca. Alle 17,30 un più imponente corteo storico muoverà da piazza don Davide Berrettini, lungo via Bersaglieri, corso Piave, corso Italia per raggiungere piazza Martiri. Qui è prevista una prima sfida dei campioni, ovvero ognuna delle dodici presenterà il suo miglior tiratore per una gara appunto dei "campioni". Le compagnie saranno poi ospiti della taverna di San Donato per un momento conviviale. Domenica sarà poi il giorno vero e proprio del campionato. Si inizierà di buon mattino alle 9 in piazza Federico II (mercato) per il sorteggio delle postazioni e la punzonatura di balestre e verette. Alle 11 poi nella chiesa di San Francesco l'accoglienza ufficiale delle compagnie da parte della città ospite, rappresentata dal sindaco Roberto Morroni, con il rituale scambio di doni tra i partecipanti. Si tornerà poi a sfilare per le vie della città nel pomeriggio, alle 14,30 con un corteo per le vie cittadine con il campionato vero e proprio che prenderà il via alle 16 in piazza Federico II con la conclusione prevista intorno alle 19. Insomma una vera e propria due giorni, densa di appuntamenti, all'insegna della balestra e del medioevo, sempre più protagonisti della vita cittadina
Corriere dell'Umbria Mercoledì 9 Giugno 2010

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia