Anche quest'anno, nel rispetto di una tradizione pluriennale arricchita da diverse novità, si terrà la XIX edizione della "Festa del Ceramista", che si svolgerà - e questa è forse la novità più importante - nel prossimo fine settimana da oggi a domenica in piazza Martiri della Libertà e nelle zone adiacenti del centro storico. Fortemente promossa sia dall'amministrazione comunale si è arricchita nelle ultime edizioni di numerose collaborazione come quelle di Confartigianato e Cna, del Polo museale, della Pro Tadino, Associazione ristoratori gualdesi e soprattutto di eventi che caratterizzeranno l'intero fine settimana.
"Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con la Festa del Ceramista. Un momento di grande significato - afferma il sindaco Morroni - per il tessuto produttivo e la vita della nostra comunità. Sarà una edizione in linea con lo sforzo di riqualificazione avviato con successo nelle due precedenti edizioni e che punta a dare sempre più lustro e rilievo al patrimonio di creatività e di capacità produttiva che vantano le aziende ceramiche nel nostro territorio."
Mostre, stand espositive, intrattenimento musicale, attività per i bambini, convegni e la tradizionale cena di domani sono questi i momenti salienti della tre giorni di Festa del Ceramista.
"É nostro desiderio rilanciare la Festa del Ceramista come momento di lustro e prestigio d'un settore, quello ceramico, che ha permesso alla città di Gualdo di essere stimata anche al di fuori dei confini regionali e nazionali. É il segnale d'una ripresa che passa anche attraverso simili eventi, quello che intendiamo dare all'intera città"
- aggiunge la neo assessore alla Cultura Simona Vitali. Nell'arco dei tre giorni sono previsti degli stand espositivi in piazza Mazzini e presso le taverne di San Benedetto e di San Martino dove saranno esposti i prodotti delle ceramiche di Gualdo Tadino, sia del settore artistico che di quello commerciale. Stand che saranno aperti nei tre giorni dalle 9 alle 23 a cura del personale del Polo museale Città di Gualdo Tadino. Il via ufficiale alla Festa del Ceramista sarà dato alle 10 presso la monumentale chiesa di San Francesco con una mostra retrospettiva di alcune delle più significative opere del Concorso internazionale della ceramica. Sarà questa occasione per poter ammirare alcune delle principali opere che hanno caratterizzato il concorso organizzato dagli anni '50 ad oggi dalla Pro Tadino e inglobato nel 2009 nella Triennale di Arte ceramica. Alle 18 torna l'esperienza di "Mani in pasta" lo spazio creativo per i più piccoli , con un nutella party che chiuderà la serata.
"Produzioni locali e globalizzazione. Quale sviluppo per la ceramica?"
è il titolo del convegno organizzato dal Comune presso la sala della città della Rocca Flea nel pomeriggio di sabato a partire dalle 16 come momento di confronto sul futuro della ceramica gualdese cui parteciperanno rappresentanti delle organizzazioni di categoria, della Regione Umbria, dell'Università di Perugia, di Sviluppumbria e dell'amministrazione comunale. Domani sera sarà poi il clou della festa con l'assegnazione dei tradizionali premi al ceramista dell'anno, all'azienda di servizi, alla carriera e alla memoria di maestri ceramisti gualdesi. Premiazione che avverrà in piazza Martiri della Libertà nel corso della cena. Quest'anno a curare le portate della cena l'associazione dei Ristoratori gualdesi che sarà aperta anche a tutti coloro che vorranno partecipare su prenotazione (075/913230 -075/916500 - 393/5625439)
Corriere dell'Umbria Venerdì 22 Luglio 2011

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia