La città della Quintana, comincia a sentire profumo di primi piatti. Fervono infatti operosi i preparativi per l’allestimento degli stand, delle location e dei villaggi del gusto che, a, partire da giovedì, ospiteranno le attività e le degustazioni della quattordicesima edizione dei Primi d'Italia, l'appetitosa, kermesse organizzata e promossa da Epta Confcommercio. Le strade, le piazze e i vicoli nei quali troveranno spazio gli eventi inseriti nel nutrito programma della manifestazione, che si concluderà domenica 30 settembre, sono ormai animati da un fitto lavoro, dedicato alla cura di quei dettagli che hanno reso il Festival uno degli appuntamenti fra i più attesi nel settore enogastronomico, in ambito sia nazionale che internazionale.
"Con l'arrivo dei gestori i preparativi sono veramente entrati nella fase più intensa - ha spiegato il direttore di Epta, Giorgio Menichini - a, loro, Regioni, consorzi e aziende private, si deve infatti la gestione dei villaggi dove il pubblico potrà effettuare le degustazioni."
Un pubblico che, dai primi dati riscontrati in merito alle prenotazioni in arrivo, si annuncia estremamente nutrito.
"Stiamo ricevendo l'attenzione altissima di numerosi organi di informazione spiega ancora Menichini, durante i lavori di allestimento dell'info point situato all'interno della corte del palazzo comunale in piazza, della Repubblica - tutto ciò non può che essere di buon auspicio per gli arrivi dei turisti da fuori regione e da quello che ci dicono dal consorzio Umbria Sì, le prenotazioni alberghiere registrate al lunedì precedente l'apertura, sono in aumento rispetto all'anno passato. Inoltre possiamo dire che, a due giorni dall'inaugurazione ufficiale del Festival, anche i corsi sono quasi tutti al completo. C'è il tutto esaurito per i due master e i tre appuntamenti di "a tavola, con le stelle ", mentre c'è ancora qualche disponibilità nei dodici "Itinerari del gusto", vale a, dire sessioni di circa un'ora curate dallo chef Beppe Sardi e da Anna Moroni, con le quali vengono raccontati i territori d'Italia attraverso un percorso di ricette tipiche."

Tra le curiosità da segnalare: nella taverna del rione Croce Bianca dove avrà sede il villaggio "Proposte con le stelle" gli chef stellati si cimenteranno con menù proposti al pubblico al costo di sette euro e cinquanta; a palazzo Trinci sarà allestita una mostra personale del fotografo siciliano Nino Calarnuneri, grazie alla quale il pubblico potrà affrontare un percorso visivo dedicato ai primi piatti immortalati attraverso scatti d'autore; infine anche l'Università dei sapori di Perugia sarà tra i protagonisti de "i Primi d'Italia".

Nella taverna Ammanniti sarà, allestito il villaggio tipicità locali ed eccellenze umbre, gestito, in collaborazione con il Comune di Foligno, proprio dal centro umbro di formazione e promozione della cultura dell'alimentazione. L'iniziativa sarà presentata proprio questa mattina a palazzo Candiotti alla stampa.

Corriere dell'Umbria Martedì 25 Settembre 2012

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia