Grande soddisfazione per l'ottima riuscita dei Giochi de le Porte. La complessa macchina organizzativa ha funzionato a dovere sia sulla piazza che nelle taverne. Ha trionfato la Porta di San Facondino, che ha conquistato l'ambitissimo Palio di San Michele Arcangelo e che giustamente ha festeggiato attorno al rogo della Bastola e nella taverna; ma meriti ci sono stati per tutti i protagonisti della manifestazione, da quelli che hanno avuto visibilità, a quelli che hanno agito nelle retrovie e nelle taverne.

Un'edizione che ha segnato una crescita sul piano collettivo: sul campo dei Giochi molto valide le performance dei tiratori e dei somari. Nelle taverne, frequentatissime, sono stati serviti piatti tipici unanimemente apprezzati dai commensali. Pregevole il corteo: la giuria, formata dalla storica Enrica Salvatori, dallo scenografo Giovanni Nardoni e dal costumista Mario Carlini, ha dichiarato pubblicamente di aver incontrato difficoltà nel giudicare, visto l'elevato livello del corteo, ed ha espresso elogi a tutte le Porte per la grande partecipazione e lo sforzo collettivo prodotto per il recupero di momenti storici: tanto che alcune foto del corteo verranno usate per la didattica all'università; miglior corteo è stato considerato quello di Porta San Martino con proposte

"molto semplici, poeticamente efficaci, suggestive, filologicamente corrette."

Alberto Cecconi
La Nazione Martedì 2 Ottobre 2012

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia