Una ospitalità diversa, calda, accogliente, capace di inserire il turista in un albergo che deve essere un po' anche la sua casa, di consentirgli di vivere la città, i sapori, le tradizioni, facendolo sentire un gualdese d'adozione.
É questa la caratteristica fondamentale dell'albergo diffuso “Borgo Sant'Angelo” che, con l'inaugurazione inizia a muovere i primi passi. Lo ha annunciato Eleonora Fioriti , che gestisce la nuova struttura ricettiva negli antichi locali di proprietà comunale soprastanti la taverna di San Martino. Nella presentazione, introdotta dall'assessore Giuseppe Pompei, che ha ricordato il serio impegno profuso in questa prospettiva dall'amministrazione comunale, la Fioriti ha parlato delle buone prospettive dell'iniziativa, dei contatti avuti anche a livello internazionale: ci sono a disposizione una diecina di camere doppie per oltre 20 posti-letto, locali a uso collettivo, spazi per la cultura e la storia locale, ma anche per altre attività, come una piccola officina per la bicicletta, la possibilità di portare animali d'affezione, l'uso di un angolo cottura per le necessità e le urgenze delle famiglie ospiti, un piccolo bar; le potenzialità sono ampie per questa nuova formula di turismo con le caratteristiche di un albergo a tre stelle con l'opportunità di usare appartamenti privati nel raggio di 250 metri dal centro; per i pasti ci sono convenzioni con due ristoranti tipici.
Il sindaco Roberto Morroni ha espresso piena soddisfazione per l'obiettivo raggiunto, che contribuisce a rivitalizzare il centro e dà opportunità per rinnovare il turismo e per valorizzare il patrimonio esistente.

Alberto Cecconi
La Nazione Lunedì 22 Aprile 2013

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia