I Primi d'Italia non conoscono crisi. E se, in un periodo cosi difficile, un po' di apprensione alla vigilia ci poteva anche essere, alla fine il bilancio della quattro giorni che ha ravvivato il centro storico di Foligno à più che soddisfacente. Non lo nasconde il presidente dell'Epta Roberto Prosperi, patron della manifestazione:
"Possiamo dire che anche la quindicesima edizione del festival non ha tradito le attese. Anzi è andata molto bene specie nella giornata di sabato. Anche se ancora non abbiamo numeri precisi sulle presenze è bastato guardarsi intorno per definirla una giornata da record."
Merito anche del meteo che almeno fino a sabato si è schierato con i "Primi":
"Per chi organizza eventi - aggiunge Prosperi - è un aspetto fondamentale e quest'anno ci ha aiutato molto. Ma quello che ci tengo ad evidenziare è il successo di questa rassegna arriva anche dal grande apporto di chi è coinvolto nella macchina organizzativa. In più voglio aggiungere la grande accoglienza che ci ha riservato la città. La soddisfazione di commercianti, albergatori, visitatori e cittadini è ciò che da più soddisfazione a una manifestazione che punta anche a portare economia."

Insomma il feeling tra Foligno e "i Primi d'Italia" si rafforza ed è già chiaro che il prossimo anno si andrà di nuovo a braccetto insieme. L'evento ha richiamato centinaia di migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia, con particolare riferimento a Lazio e Marche, ma con significative presenze anche da Lombardia e Campania. Nei 16 Villaggi del Gusto, 80 chef hanno elaborato 500 prelibate ricette. Coinvolte 26 location del centro storico, 50 pastifici artigianali e industriali, oltre 200 aziende del settore alimentare.

All' opera circa 200 ragazzi degli istituti alberghieri umbri e presenti oltre 400 camper provenienti da tutta Europa. Impegno e attenzione per il Festival anche dalle 4 FoodBlogger che hanno inaugurato la sezione 2.0 del festival, regalando ai tantissimi visitatori della rassegna incontri e attività coinvolgenti e svelando trucchi e segreti non solo in cucina. Incoronati i vincitori dei due contest: Tombolino per "Primi Scatti d'Italia" con la sua Grida, giudicata la più bella delle oltre 600 foto pervenute, e Giusy Roteili con i suoi fagottini ripieni di zucchine e burraia per "Diventa Chef-Primo d'Italia".

Apprezzata anche la sessione Junior, che ha visto 500 piccoli chef impegnati nella preparazione di tagliatelle, gnocchi e pasta colorata. Partecipati anche i "Primi a Palazzo", l'anima culturale del Festival con incontri, presentazioni, dibattiti e convegni. Sette infine i personaggi che quest'anno hanno ricevuto il riconoscimento "Primi d’ltalia" (Michele Mirabella, Mario Giuliacci, Giovanna Melandri, Rosanna Lambertucci, Gianfranco Rosi, Giovanni Anversa, Fausto Arrighi).

Corriere dell'Umbria Lunedì 30 Settembre 2013

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia