Inizia a prendere forma il progetto dell'amministrazione comunale per installare impianti fotovoltaici sui tetti di edifici di proprietà comunale. Infatti è stato pubblicato in questi giorni il bando per la selezione delle imprese per l'affidamento, in concessione, della costruzione e gestione degli impianti fotovoltaici sui tetti della palestra della scuola media Franco Storelli e del mattatoio comunale di San Lazzaro. Il progetto, seguito dall'assessorato allo Sviluppo economico, prevede appunto questi primi due tetti, mentre sono in fase di definizione finali i progetti che prevedono un'analoga istallazione sui tetti del scuole di Cartiere, Cerqueto, San Rocco, al palasport Luzi, il centro socioriabilitativo il Germoglio, l'edificio della Pretura, i capannoni di proprietà comunale a Sassuolo (San Pellegrino) e a San Lazzaro, nonché un piccolo impianto al centro sportivo San Rocco.
"Il Comune si propone di realizzare, su tetti di sua proprietà, impianti fotovoltaici per produrre energia elettrica da immettere nella rete elettrica nazionale, secondo le disposizioni del decreto Bersani conto energia - si legge nel bando che è stato emanato appunto per individuare il "concessionario" che realizzi e gestisca gli impianti fotovoltaici. Il concessionario dovrà provvedere alla realizzazione, sulla base dei progetti esecutivi già a disposizione del Comune, e alla gestione di impianti fotovoltaici "parzialmente integrati" sulle coperture dei seguenti edifici comunali quali la palestra della scuola media Storelli e del mattatoio comunale. Il costo previsto dal progetto - che sarà a carico della ditta che si aggiudicherà il bando - è per la palestra della Storelli di 318mila euro, mentre per il mattatoio comunale è di 358mila. L'impianto fotovoltaico installato a servizio della Franco Storelli dovrà complessivamente essere in grado di produrre energia elettrica per una potenza installata di almeno 42,18 kilowatt per anno o un quantitativo superiore, mentre l'impianto fotovoltaico installato a servizio del mattatoio comunale dovrà complessivamente essere in grado di produrre energia elettrica per una potenza installata di almeno 49,95 kilowatt per anno o un quantitativo superiore. Il Comune metterà a disposizione del concessionario i tetti sui quali verranno realizzati gli impianti fotovoltaici, concedendo i tetti medesimi per un periodo di venti anni.
Chi si aggiudicherà il bando manterrà, così, la proprietà delle opere realizzate per tutta la durata della concessione e, quale corrispettivo, dovrà provvedere a corrispondere all'ente un canone annuale. Il concessionario dovrà corrispondere all'ente un corrispettivo per la concessione del diritto di superficie pari ad un corrispettivo anticipato una tantum di 35mila più iva, oltre un canone annuo offerto in sede di gara. Praticamente al concessionario, in qualità di soggetto responsabile degli impianti fotovoltaici, andrà il diritto a ricevere dal gestore dei servizi elettrici - Gse spa, le tariffe incentivanti nonché i corrispettivi derivanti dalla vendita dell'energia immessa sulla rete elettrica nazionale. Il bando è disponibile sul sito internet del Comune (www.gualdo.tadino.it) e la scadenza è fissata al 4 giugno
Corriere di Viterbo Sabato 15 Maggio 2010

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia