Lucide, sognanti e vibranti illustrazioni riflettono l'intimo e seducente mondo di un artista altamente considerato dalla critica: Daniel Egnéus. Autodidatta e non accademico identifica l'arte nella vita quotidiana e le sue opere sono un'espressione della sua colorata quotidianità che si alterna tra Roma e Milano. L'opera di Egnéus ora approda a Montefalco nell'esposizione, a cura di Matteo Pacini, responsabile dell'Art Gallery, ospitata all'interno delle cinquecentesche mura di palazzo Bontadosi in piazza del Comune a Montefalco. L'evento inaugurale, aperitivo e dopocena con dj set, è in programma domani alle 17,30 (ingressi libero) alla presenza dell'artista. La mostra, poi, rimarrà aperta (dalle 10 alle 22) fino al 25 maggio. Nato nel 1972 in Svezia, Egnéus gira il mondo in lungo e largo vivendo a Praga, Londra, Berlino, Bologna e Roma e avendo ultimamente fatto di Milano la sua base allestendo il suo studio in una delle zone più antiche della città, i Navigli. Artista prolifico e riconosciuto viene riconosciuto come l'inventore dello stile "Quotidiano straordinario". Lo spiega l'artista stesso:
"Nei miei disegni mi piace filtrare la realtà che mi circonda - spiega Egnéus -, comportamenti quotidiani a cui mi affeziono, le cose che accadono nel tuo appartamento quando nn ci sei. Ce n'è di poesia nlle cose familiari che appaiono in un certo modo alla tu apresenza e poi ti giri e dietro di te cambia tutto, come in Rosmery's baby."
Le illustrazioni dell'artista svedese sembrano uscite dal mondo dei sogni, la fanciulle sono fate e attraversano una creatività audace che testimonia una continua ricerca, capace comunque di mettersi al servisio di grandi marchi quali H&m, pepsi, Bmv e così via
Corriere dell'Umbria Mercoledì 31 Marzo 2010

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia