Young jazz Festival 2012

La Linea Rossa del jazz corre e si contamina con altri generi e stili, invade il territorio e i suoi tesori più belli, esalta i talenti emergenti e si trasforma in un formidabile strumento di promozione turistica per le eccellenze locali. Sono tante le virtù e i meriti di "Young jazz Festival", manifestazione che per l'ottava edizione (la quarta con il patrocinio di Umbria Jazz) si tiene a Foligno, dal 23 al 27 maggio.

Il cartellone dei concerti, arricchito da tante sezioni collaterali, è stato presentato ieri a Perugia, a Palazzo Donini, dal presidente dell'associazione organizzatrice `Young jazz' Mario Gammarota, affiancato dagli assessori Bracco (Regione), Bertini e Porzi (Provincia), Piccolotti (Comune di Foligno) e Giorgio Mencaroni, presidente Camera di Commercio.SECONDO Formula consolidata, Young jazz sarà un festival dinamico e intraprendente, che punta sul jazz più nuovo e sperimentale, quello delle giovani generazioni. Con artisti, tutti, di grande fantasia, passione e personalità, a cominciare dai due concerti di punta: il trombettista e compositore americano Dave Douglas & Keystone, il 24 maggio alla Corte di Palazzo Trinci, e Giovanni Guidi & The Unknown Rebel Band, il nuovo progetto del giovane e lanciatissimo pianista folignate, in scena la sera del 26, nella stessa sede. Ci saranno poi, tra gli altri, i giovani pianisti Francesco Grillo e Manuel Magrini, di Cannara, classe '91, la band jazz-rock napoletana degli "Slivovitz", per proseguire con il suggestivo duo di Enzo Pieventi collaterali nei musei Abbinamenti eno astrono ici e accheti turistici hoctropaoli al contrabbasso e Adriano Viterbini alla chitarra conosciuto come "Streetmates", il tentetto "a1oa10", nato per celebrare i dieci anni della prestigiosa etichetta pugliese Auand Records e la marching band umbra P-Funking Band, in grande ascesa dopo il successo del concerto del Primo Maggio a Roma, in street parade il 25 e 26 nel centro storico e al parco dei Canapè.Tra le altre sezioni, c'è "Jazz Community" con il suo impegno per il sociale che quest'anno si traduce inZVVMTra i protagonisti più attesi il pianista folignate Giovanni Guidi (a sinistra)e (sopra)il trombettista Dave Douglasun progetto di teatro musicale sulla disabilità mentale e la riabilitazione che sfocia nella performance teatrale "Giezzisti", il 23 maggio all'Auditorium di San Domenico, momento conclusivo di un atelier teatrale curato dal `La Società dello Spettacolo' e promosso dall'associazione `Liberi di Essere'.E ancora, ci saranno concerti nei musei per valorizzare le realtà storico-artistiche e un punto di ristoro con le eccellenze enogastronomico del territorio. E poi i pacchetti turistici di "Jazz Tour" e il workshop fotografico

"Musica da guardare Fotografare il jazz"
curato da Andrea Boccalini che in cinque giorni si dedica alla ritrattistica situazionale e alla fotografia di scena.Iscrizioni entri il 22 maggio, prevendite dei biglietti per i concerti sul sito www.youngjazz.it.
La Nazione Venerdì 11 Maggio 2012

0 commenti

Posta un commento

Cerca su Foligno Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altre News su Foligno

Offerte di lavoro a Foligno e dintorni

News dalla Provincia di Perugia